mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeRecensioniMacbeth Neo Film Opera recensione del visionario film di Daniele Campea

Macbeth Neo Film Opera recensione del visionario film di Daniele Campea

Macbeth Neo Film Opera è il visionario, suggestivo, ammaliante progetto diretto da Daniele Campea, regista, video artista e compositore, che ha scelto di riadattare per il grande schermo – in un’insolita chiave – una delle opere più note del teatro shakespeariano.

Nel Macbeth, la tragedia del potere e dell’ambizione si concretizza attraverso i misfatti compiuti dall’omonimo protagonista e da sua moglie, che lo spinge ad eliminare il re di Scozia Duncan pur di prendere il suo posto. Ma una volta diventato re, Macbeth verrà turbato dal rancore e dal rimorso per le azioni commesse e per il sangue versato.

Macbeth Neo Film Opera è, a tutti gli effetti, un esperimento audiovisivo eccentrico e affascinante: Campea cerca di fondere media tra loro diversi adattandoli non tanto al linguaggio del cinema quanto a quello della video arte, che sembra più affine all’estetica del film.

macbeth neo film opera

La fotografia gioca costantemente con i rimandi al cinema espressionista tedesco, catturando la tragicità delle emozioni sui volti degli attori attraverso continui rimandi di neri e di bianchi, al posto del tradizionale bianco e nero al quale l’occhio umano è abituato.

Il nero avvolge le figure, permette alla ombre di emergere, alle streghe di lanciare le loro fatture e ai morti di tornare dall’oltretomba: la rilettura che fa Campea del classico shakespeariano sfida con sfrontatezza le convenzioni e i luoghi comuni, sovvertendo quella leggenda metropolitana che vede il Macbeth come un’opera avvolta da un alone di sfortuna (soprattutto a teatro).

Il risultato vive dell’affascinante gioco dei contrasti: da una parte la vera rivoluzione, un Macbeth non più uomo ma donna, o meglio figura androgina dal fascino ambiguo e magnetico (nei cui panni si cala una magnifica Susanna Costaglione) che dà voce alla complessità del tormento e alla distruzione causata dagli eccessi.

macbeth neo film opera

Macbeth Neo Film Opera recensione del visionario film di Daniele Campea

Alle figure claustrofobiche, in abiti d’epoca, che si muovono in contesti metropolitani moderni e in disuso – come l’ex-fabbrica del Comune di Propoli dov’è girato il film – si affiancano per contrasto i totali mozzafiato del paesaggio abruzzese, splendido e selvaggio, che ricorda da vicino l’impervia natura del dramma dell’ambizione e i tratti spigolosi del paesaggio scozzese delle Highlands.

In Macbeth Neo Film Opera, l’arte visuale e il piacere retinico incontrano quello uditivo: la colonna sonora affianca inquietanti momenti a base di sintetizzatori elettrici e distorsioni alla classica opera lirica omonima composta da Giuseppe Verdi; quale modo migliore per sottolineare la tragicità incombente dei momenti più drammatici e la serietà comportata dal peso delle scelte?

macbeth neo film opera

Presentato al 63° Taormina Film Fest, Macbeth Neo Film Opera rappresenta una piccola, grande, rivoluzione in svariati ambiti: portabandiera del fascino della contaminazione, mescola abilmente il linguaggio aulico del teatro – e la preponderanza della recitazione in scena – con la fruizione ammaliante tipica del cinema, con i propri “trucchi del mestiere” come il montaggio, la fotografia e la scelta delle inquadrature.

Il tutto tenuto insieme da un fortissimo collante come la musica di Verdi, vero e proprio leitmotiv che diventa parte integrante di un complesso esperimento nata sotto l’egida produttiva della Creatives e nel quale ha creduto il circuito Distribuzione Indipendente, che ne assicurerà l’uscita in sala a partire dal 14 giugno.

Ludovica Ottaviani
Ludovica Ottaviani
Imbrattatrice di sudate carte a tempo perso, irrimediabilmente innamorata della settima arte da sempre | Film del cuore: Lo Chiamavano Jeeg Robot | Il più grande regista: Quentin Tarantino | Attore preferito: Gary Oldman | La citazione più bella: "Le parole più belle al mondo non sono Ti Amo, ma È Benigno." (Il Dormiglione)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -