domenica, Dicembre 4, 2022
HomeRecensioniLa Mummia, recensione del film con Tom Cruise

La Mummia, recensione del film con Tom Cruise

Articolo a cura di Marco Lombardi

Arriva in sala l’atteso reboot de La Mummia con Tom Cruise e Russell Crowe. Primo film della saga del Dark Universe, ovvero il progetto della Universal di riportare in vita i Classic Monster che avevano caratterizzato la produzione cinematografica degli anni ’30 e ’40.

Nel deserto dell’Iraq un gruppo di militari e archeologi, tra cui Nick Morton (Tom Cruise) trova un’antica tomba egizia. All’interno del sarcofago si trova la malvagia principessa Ahmanet (Sofia Boutella) pronta a portare avanti la sua sete di potere interrotta millenni prima. Tra le strade della moderna Londra, Morton e la bella archeologa Jenny Halsey (Annabelle Wallis) cercheranno di fermare la rabbia del mostro.

Questa nuova Mummia prodotta e diretta da Alex Kurtzman e scritta da John Spaihts (Passengers, Doctor Strange) si allontana dai precedenti (ci riferiamo alla trilogia di Stephen Sommers con Brendan Fraser e al film del ’32 con Boris Karloff) provando a cercare una strada propria in un mix di generi dove però l’azione ha il sopravvento sull’horror.

Non basta qualche spavento e l’esercito di mummie simili a zombie per rinverdire i fasti di un genere che ormai non trova più sbocco nei grandi blockbuster: La Mummia del 2017 ci prova fino a un certo punto, per poi virare sul lato fantasy/action (sicuramente più adatto al grande pubblico).

Tuttavia Kurtzman ci regala un film che soprattutto nel suo incipit sa coinvolgere anche grazie al divo Tom Cruise, abile a costruire un personaggio che ha dentro di se molti lati negativi (viene presentato come un ladro) ma che alla fine si dimostra essere un brav’uomo pronto a sacrificarsi.

Trattandosi del primo film di una saga che si prefigge di contrastare il duopolio Marvel/DC, il regista si concentra più sul trattare personaggi e organizzazioni segrete che ritorneranno a far parte del nuovo franchise senza rischiare troppo: fa la sua comparsa, infatti, il Dr. Jekill (vi suona familiare?), interpretato da un gigionesco Russell Crowe (il vero fil rouge di tutta la saga) a capo della misteriosa organizzazione Prodigium che ha lo scopo di scovare, studiare e all’occorrenza distrugger, i mostri che minacciano la pace nel mondo.

Tutto sommato questo moderno La Mummia risulta un buon film d’azione che si lascia guardare, con buone battute e un ottimo cast: l’eccessiva durata porta lentamente ad un finale tra i cunicoli della sotterranea Londra un po’ scontato e con la promessa che alcune situazioni e personaggi continueranno le loro avventure in altre pellicole.

Non a caso, sono già in cantiere altri film basati sui celebri mostri come La Moglie di Frankenstein e L’Uomo Invisibile, con attori del calibro di Johnny Depp e Javier Bardem già ingaggiati per portare avanti il progetto del Dark Universe.

Guarda il trailer ufficiale de La Mummia

Redazione
Redazione
Il team di Moviestruckers è composto da un valido ed eterogeneo gruppo di appassionati cinefili con alle spalle una comprovata esperienza nel campo dell'informazione cinematografica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -