lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeRecensioniGame Night recensione del film con Jason Bateman e Rachel McAdams

Game Night recensione del film con Jason Bateman e Rachel McAdams

Jason Bateman e Rachel McAdams sono i protagonisti di Game Night – Indovina chi muore stasera?, nuova commedia dai risvolti action diretta da John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, conosciuti per aver firmato la sceneggiatura del film campione di incassi Come Ammazzare il Capo e Vivere Felici, oltre che per aver curato la regia del meno fortunato Come ti Rovino le Vacanze.

Max (Bateman) e Annie (McAdams) sono una coppia di sposi che, estremamente competitivi di natura, si trovano settimanalmente con alcuni amici per una serata dedicata ai giochi da tavolo. Le cose cambiano quando Brooks (Kyle Chandler), l’affascinante e ricco fratello di Max, torna improvvisamente in città, organizzando uno strano gioco di ruolo nel quale i concorrenti devono venire a capo di un misterioso rapimento.

game night

Nato con l’intento di intrecciare le logiche della commedia con il dinamismo dell’action thriller, Game Night – Indovina chi muore stasera? (qui il trailer ufficiale italiano) è un film coinvolgente solo a tratti, che, sebbene in certi momenti diverta ed intrattenga, non può reputarsi pienamente riuscito. La prima parte, incentrata sulla preparazione dell’intreccio, appare anzitutto lenta, spesso incapace di divertire.

Nonostante qualche battuta simpatica sia già offerta, i personaggi appaiono scarsamente caratterizzati, risultando quasi bidimensionali: anche i due protagonisti, che nel prosieguo tentano di essere analizzati più approfonditamente, non sono realmente a tutto tondo, non riuscendo infatti a connettersi con il proprio pubblico.

game night

Game Night recensione del film con Jason Bateman e Rachel McAdams

Il ritmo sembra migliorare nella parte centrale della pellicola: con l’inizio del gioco e la costruzione di una trama volutamente non chiara, la suspance si fonde perfettamente ai momenti più leggeri, permettendo finalmente allo spettatore di immedesimarsi con ciò che sta guardando.

In questo frangente, si hanno anche le sequenze più esilaranti, che riescono a strappare molto più di un sorriso. Meno intelligente è la parte conclusiva che, pur non perdendo il ritmo guadagnato in precedenza, non riesce a risultare davvero innovativa, limitandosi a ricorrere a cliché già visti e ad un umorismo semplicistico.

A salvare le sequenze meno riuscite sono però i due interpreti protagonisti che, grazie ad una buona ma non eccelsa intesa, prendono in mano le redini della narrazione. Se Jason Bateman convince impersonando un ruolo che da sempre gli si addice, Rachel McAdams si dimostra assolutamente insuperabile nei panni della giovane ragazza contemporaneamente risoluta e dolce, testarda e tenera.

Da un punto di vista tecnico, elegante e funzionale è la regia, capace di offre in certi casi dei movimenti di macchina ben calcolati: soprattutto la sequenza nella villa di Marlon Freeman (Danny Huston) o paradossalmente gli ipnotici titoli di coda dimostrano una certa maestria da parte dei due cineasti che, con più libertà, potrebbero proporre in futuro progetti molto interessanti.

game night

Gabriele Landrini
Gabriele Landrini
Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -