lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeRecensioniElvis & Nixon, recensione del film con Michael Shannon e Kevin Spacey

Elvis & Nixon, recensione del film con Michael Shannon e Kevin Spacey

La foto che ritrae Elvis Presley e il 37esimo Presidente degli Stati Uniti d’America Richard Nixon la mattina del loro incontro, avvenuto il 21 settembre 1970, è lo scatto più richiesto nella storia degli Archivi Nazionali. Cosa si siano effettivamente detti uno dei più celebri cantanti di tutti i tempi e uno dei più controversi presidenti della storia americana è ancora oggi avvolto nel mistero.

La regista Liza Johnson ha provato a ricostruire quello storico momento (ammesso che sia avvenuto davvero) in Elvis & Nixon, commedia ironica e smaliziata che, pur avvalendosi di una struttura narrativa e di una regia molto classiche, scorre in maniera fluida riuscendo a conquistare lo spettatore proprio per il modo in cui sceglie di raccontare quell’emblematico faccia a faccia.

Partendo infatti dalle motivazioni che spinsero The King a chiedere un colloquio con Nixon per essere nominato agente federale sotto copertura della narcotici, la storia si snoda attraverso i retroscena e le difficoltà nell’organizzazione dell’incontro da parte degli amici di vecchia data di Elvis (interpretati da Alex Pettyfer e Johnny Knoxville) e dei collaboratori del Presidente (Colin Hanks ed Evan Peters).

Quando l’azione si sposta nella Stanza Ovale, la Johnson e gli sceneggiatori danno il meglio di sè, riuscendo con sagacia e vivacità a mettere l’una contro l’altra due personalità tormentate, complesse e contraddittorie che rivivono sul grande schermo grazie alle straordinarie interpretazioni di due autentici fuoriclasse della recitazione.

Se Kevin Spacey gioca in casa, ormai completamente a suo agio con i ruoli presidenziali grazie alla serie tv House of Cards, Michael Shannon abbandona qualsiasi tipo di manierismo ed eccesso lavorando per sottrazione e restituendo il ritratto di un Elvis alienato, vulnerabile, ma pur sempre consapevole  del suo fascino e del suo magnetismo.

Alla luce degli avvenimenti che li avrebbero coinvolti di lì a qualche anno (lo scandalo Watergate nell’agosto del 1974 e la scomparsa dello stesso Presley nell’agosto del 1977), Elvis & Nixon, lontano dai toni nevrotici de Gli intrighi del potere – Nixon di Oliver Stone o da quelli antagonistici di Frost/Nixon – Il duello di Ron Howard, propone attraverso i toni leggeri e divertenti della commedia una variente originale e sarcastica dell’improbabile “rendez-vous” tra due delle più iconiche figure della cultura e dell’immaginario pop del ventesimo secolo.

Guarda il trailer ufficiale di Elvis & Nixon

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -