Spider-Man: No Way Home, Kevin Feige sul mancato ritorno di alcuni personaggi

Kevin Feige ha commentato il perché del mancato ritorno di alcuni personaggi dai precedenti franchise in Spider-Man: No Way Home.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU SPIDER-MAN: NO WAY HOME!

spider-man: no way home

In Spider-Man: No Way Home abbiamo visto Tobey Maguire e Andrew Garfield tornare nei panni delle rispettive iterazioni dell’Uomo Ragno, insieme a ben cinque cattivi provenienti dai precedenti franchise dedicati all’iconico supereroe, ossia Green Goblin, Doctor Octopus, Electro, Sandman e Lizard.

Tuttavia, nonostante le voci parecchio insistenti, nel film non c’è traccia di altri personaggi molti amati il cui ritorno avrebbe di certo reso felici molti fan, come ad esempio la Mary Jane Watson di Kirsten Dunst o la Gwen Stacy di Emma Stone. Ora, in una recente intervista con il New York Times, è stato proprio il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige a spiegare perché nessuno dei due personaggi è stato impiegato nel film.

“Quando le persone vedranno il film, capiranno”, ha dichiarato il produttore. “Riguarda la storia. Era un grande obiettivo per tutti noi che l’ultimo anno di liceo di Peter Parker non si perdesse nel mezzo della follia che deriva dal suo incontro con Doctor Strange. Sarebbe potuto accadere facilmente. Ed è per questo che non ci sono altri 20 personaggi nel film.”

Quello che sappiamo su Spider-Man: No Way Home

Spider-Man: No Way Home è uscito nelle sale italiane il 15 dicembre 2021. Il film è diretto ancora una volta da Jon Watts, già regista di Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home. Nel cast, oltre a Tom Holland nei panni di Peter Parker, figurano anche Zendaya in quelli di MJ e Jacob Batalon in quelli di Ned, mentre Benedict Cumberbatch torna nei panni di Doctor Strange.

Nel film figurano anche il premio Oscar Jamie Foxx, che torna ad interpretare Electro dopo The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb, così come Alfred Molina, ancora una volta nei panni di Doctor Octopus dopo la sua apparizione in Spider-Man 2 di Sam Raimi. Tra gli altri nemici dell’Uomo Ragno provenienti da altri franchise che figurano nel film, ci sono anche il Green Goblin di Willem Dafoe, il Sandman di Thomas Haden Church e il Lizard di Rhys Ifans.

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere è smascherato e non può più separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un Supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa e lo porterà a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui