venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeNewsScott Eastwood sulla Ayer Cut di Suicide Squad e sull'assenza nel film...

Scott Eastwood sulla Ayer Cut di Suicide Squad e sull’assenza nel film di James Gunn

Scott Eastwood ha parlato della Ayer Cut di Suicide Squad e spiegato perché non abbiamo visto il suo personaggio anche nel film di James Gunn.

Le discussioni sulla Ayer Cut di Suicide Squad sembravano essersi appianate, ma in realtà sono ritornate all’attenzione nelle ultime settimane, specie dopo la diffusione online di clip e immagini del cinecomic mai viste prima.

Ora, è Scott Eastwood l’ultimo membro del cast in ordine di tempo che ha parlato della versione originale del film di David Ayer in una recente intervista con Insider.

L’attore, che ha interpretato il soldato GQ Edwards (anche se per molto tempo si è pensato potesse essere Steve Trevor), ha spiegato al sito che il regista aveva grandi progetti per il suo personaggio. “In pratica era tipo: ‘Parti per questo viaggio con me. Ti farò sembrare uno davvero tosto. Farò risaltare il tuo personaggio”, ha ricordato Eastwood. “Non sapevo nemmeno quale fosse il personaggio in quel momento.”

“Ho parlato con David e so che il mio personaggio è stato trattato con molto più amore nella Ayer Cut”, ha aggiunto.

Nella stessa intervista, Eastwood ha spiegato che la Warner Bros. gli aveva offerto un contratto per ben tre film, e che tale contratto includeva anche il suo coinvolgimento in The Suicide Squad di James Gunn. Tuttavia, l’attore ha rifiutato l’accordo perché “non volevano pagarmi per quei film successivi e… non avevano ancora una sceneggiatura per l’altro film, quindi all’epoca non sapevo per cosa avrei firmato.”

Prima di rinunciare definitivamente a The Suicide Squad, però, Scott si è rivolto a papà Clint per un consiglio: “Gli dissi: ‘Non vogliono pagarmi.’ E lui mi disse: ‘Se ti sembra che abbiano davvero bisogno di te e se è davvero una buona parte, allora fallo. In caso contrario, non farlo’. Non avevo risposta a quelle domande in quel preciso momento. Non avrei avuto le risposte che volevo e mi stavano facendo pressioni. Quindi, alla fine, non ho accettato.”

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -