venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeNewsDoctor Strange 2: l'Arabia Saudita chiede la rimozione di un riferimento LGBTQ+

Doctor Strange 2: l’Arabia Saudita chiede la rimozione di un riferimento LGBTQ+

L'Arabia Saudita ha chiesto alla Disney di rimuovere una breve scena che fa riferimento alla comunità LGBTQ+ da Doctor Strange nel Multiverso della Follia.

L’Arabia Saudita ha chiesto alla Disney di rimuovere una breve scena che fa riferimento alla comunità LGBTQ+ da Doctor Strange nel Multiverso della Follia prima che il film Marvel possa essere proiettato nei cinema del paese.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia non è stato ancora ufficialmente bandito, ma The Guardian riferisce che se i tagli non verranno effettuati, il film non potrà essere proiettato nel paese. Finora, la Disney ha rifiutato di modificare il sequel Marvel.

Secondo quanto riferito, la scena in questione dura “appena 12 secondi” e coinvolge il personaggio omosessuale America Chavez, che afferma di avere “due mamme”. Nawaf Alsabhan, supervisore generale della classificazione delle opere audiovisive dell’Arabia Saudita, ha spiegato che “poiché il personaggio di Chavez ha due mamme… è molto difficile accettare di far passare un messaggio del genere” in Medio Oriente.

Tuttavia, Alsabhan ha negato che l’Arabia Saudita vieterà il film. “Non c’è motivo di vietare il film”, ha detto. “È una semplice modifica… Finora la Disney ha rifiutato. Ma non ci siamo ancora arresi. Ci stiamo ancora provando”.

È la seconda volta in meno di un anno che la Disney rifiuta di omettere i riferimenti LGBTQ+ in un film Marvel per l’Arabia Saudita. Nel novembre 2021, lo studio ha infatti rifiutato di modificare Eternals per rimuovere qualsiasi menzione della relazione omosessuale tra il personaggio di Phastos interpretato da Brian Tyree Henry e suo marito. Il film non è stato proiettato in Arabia Saudita, tra gli altri paesi.

L’Egitto e il Kuwait hanno già bandito il sequel di Doctor Strange per via dei suoi contenuti LGBTQ+, una mossa che non ha sorpreso il protagonista del film, Benedict Cumberbatch. “È una delusione, ma era prevedibile”, ha dichiarato di recente Cumberbatch. “Siamo venuti a sapere da quei regimi repressivi che la loro mancanza di tolleranza esclude le persone che meritano non solo di essere incluse, ma anche celebrate per chi sono e fatti sentire parte di una società e di una cultura, non puniti per la loro sessualità.

“È una cosa che ti fa sentire fuori dal mondo rispetto a tutto ciò che abbiamo vissuto come specie, per non parlare di dove siamo arrivati globalmente come cultura, ma onestamente, è solo un motivo in più per cui non è tokenismo includere un membro della comunità LGBTQ+”, ha concluso l’attore.

Tutto quello che c’è da sapere su Doctor Strange 2

Doctor Strange nel Multiverso della Follia sarà diretto da Sam Raimi, conosciuto per la trilogia di Spider-Man ma anche per la trilogia de La casaDarkmanDrag Me to Hell e Il grande e potente Oz. Il regista andrà a sostituire Scott Derrickson, regista del primo Doctor Strange che ha abbandonato il sequel a casua di alcune divergenze creative con la Marvel. Inizialmente previsto per il 5 novembre 2021, a causa della pandemia di Covid-19 il cinecomic era stato posticipato al 2022, precisamente al 25 marzo. Ora, arriverà nelle sale il 6 maggio 2022.

Al fianco di Benedict Cumberbatch, che tornerà nei panni dello Stregone Supremo, ci sarà anche Elizabeth Olsen, che interpreterà ancora una volta Scarlet Witch: a quanto pare, gli eventi dell’annunciata serie Disney+ dal titolo WandaVision avranno un impatto diretto sul sequel. Chiwetel Ejiofor tornerà ad interpretare Karl Mordo, così come Rachel McAdams, che sarà ancora una volta Christine Palmer, e Benedict Wong, che sarà di nuovo Wong. Tra le new entry, invece, figura Xochitl Gomez, che avrà il ruolo di America Chavez/Miss America.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -