venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeFestivalFestival di VeneziaVenezia 74: Jim Carrey al Lido per omaggiare Man on the Moon

Venezia 74: Jim Carrey al Lido per omaggiare Man on the Moon

Uno degli ospiti più attesi di Venezia 74 era senza dubbio Jim Carrey, arrivato ieri al Lido per presentare – Fuori Concorso – il documentario Jim & Andy: The Great Beyond – The Story of Jim Carrey & Andy Kaufman with a Very Special, Contractually Obligated Mention of Tony Clifton.

Il film è diretto da Chris Smith e raccoglie una serie di immagini di repertorio girate sul set di Man on the Moon, il biopic di Milos Forman uscito nel 1999, in cui proprio Carrey ha interpretato il ruolo di Andy Kaufman.

Il progetto è stato fortemente voluto da Jim Carrey in persona, il quale ha sempre considerato Kaufman come una sorta di spirito guida.

A proposito di questo lavoro, l’attore ha spiegato: “Penso che sia molto importante per riuscire a comprendere il lavoro che ho fatto. È importante capire e far capire che dietro ad ogni personaggio non esistono solo le faccette, ma che tutto ha un’anima, una costruzione. Per me e Chris è stata un’esperienza davvero gratificante.”

Ricordando i tempi della lavorazione di Man on the Moon, Carrey ha dichiarato: “C’era una grandissima sceneggiatura sulla quale basarsi. E questo mi ha permesso di lavorare al meglio. C’era una dedizione quasi psicotica nei confronti del personaggio.”

Venezia 74: Jim Carrey al Lido per omaggiare Man on the Moon

I filmati che appaiono nel doc sono stati custoditi da Jim Carrey in persona per circa 20 anni, che da sempre aveva in mente di portarli sul grande schermo: “Ho sempre pensato che Andy sarebbe tornato a vivere con questo film. Penso sia lui il vero autore del progetto. Era così impegnato, così dedito in tutto quello che faceva. È stato il suo modo di essere a permettermi di realizzare quello che hp fatto. In un certo senso, non di credo di aver mai interpretato veramente il personaggio, ma di aver permesso che fosse il vero Andy a fare il film.”

A proposito dell’impatto che l’interpretazione di Kaufman ha avuto nella sua carriera, Carrey ha spiegato: “La mia personalità è stata tutto per me all’inizio. Poi ho capito a capire che ogni volta che interpretavo qualcuno, diventavo quel qualcuno. E da allora le cose sono cambiate. Ho capito che in questo mondo non siamo nulla. E questo è stato un grandissimo sollievo.”

Poi ha aggiunto: “Tutti indossiamo una maschera. Solo quando non lo facciamo siamo completamente noi stessi. E quando indossi una maschera per grande parte della tua vita… diventa poi molto difficile liberarsene.”

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -