venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeEventiShining torna al cinema: un horror ancora capace di spaventare

Shining torna al cinema: un horror ancora capace di spaventare

Shining di Stanley Kubrick è considerato da molti uno dei migliori film horror di sempre. A quarant’anni dall’uscita dell’omonimo romanzo di Stephen King, da cui il film ha preso ispirazione, e per festeggiare Halloween, la festa degli orrori per eccellenza, la pellicola ritorna al cinema in tutto il suo splendore, sotto forma di mini evento, il 31 ottobre e l’1 e 2 novembre.

Esistono diversi modi per fare un film horror. Quello più comune e più utilizzato è sicuramente la tipologia che abusa dell’espediente chiamato jumpscare. In questo modo lo spettatore rimane colpito con un immagine immediata, e la paura viene concentrata in un solo momento.

Stanley Kubrick aveva bene in mente la tipologia di horror che voleva creare. La sua era una scuola che purtroppo oggi si ritrova molto difficilmente al cinema

Esistono poi gli horror d’atmosfera: sono quei tipi di film che non giocano solamente con l’espediente sopracitato, ma fanno crescere nello spettatore quella sensazione di disagio e di angoscia durante tutto il film.

Stanley Kubrick aveva bene in mente la tipologia di horror che voleva creare. La sua era una scuola che purtroppo oggi si ritrova molto difficilmente al cinema. La cura maniacale per i dettagli, i suoni e l’approfondimento psicologico dei personaggi, sono caratteristiche di quel Kubrick che ogni cinefilo adora e che oggi rimpiange.

shining

Shining torna al cinema: un horror ancora capace di spaventare

Jack Torrance è uno scrittore in crisi, costretto ad accettare il lavoro di guardiano invernale dell’Overlook Hotel. Insieme alla moglie Wendy e al piccolo figlio Danny, i tre devono passare diversi mesi da soli nella mastodontica struttura alberghiera. Una forza maligna però pervade l’hotel; questo unita alla solitudine e alla frustrazione renderanno Jack un pazzo furioso.

Shining ritorna in sala con un cortometraggio allegato, intitolato Work and Play. Il corto si compone di alcune immagini di repertorio che mostrano i meravigliosi set, inoltre assistiamo ad alcune interviste recenti ad alcuni collaboratori del regista Stanley Kubrick ed alle due attrici Lisa e Louise Burns, che nella pellicola interpretano le due famigerate ed inquietanti gemelle della stanza 237.

Rivedere di nuovo questo pezzo di cinema in sala è davvero un’esperienza meravigliosa, che esula dalla semplice e facile nostalgia. Dopo circa trentasette anni infatti, Shining rimane un horror capace di spaventare proprio come faceva negli anni ’80, disturbandoci psicologicamente con le sue immagini e le sue note.

Il volto di Jack Nicholson sul grande schermo riesce a terrorizzarci e ad attrarci magneticamente. Sebbene i dialoghi possano apparire oggi piuttosto letterari, possiamo affermare che l’horror di Kubrick non è invecchiato di un solo giorno, come se la maledizione dell’Hoverlook Hotel si fosse abbattuta anche sulla pellicola stessa.

Dopo circa trentasette anni infatti, Shining rimane un horror capace di spaventare proprio come faceva negli anni ’80

Shining al cinema è quindi un’esperienza che non solo consigliamo a tutti coloro che non l’hanno ancora mai visto, ma anche a chi, avendo consumato l’home video, conosce a memoria ogni battuta.

Shining

Redazione
Redazione
Il team di Moviestruckers è composto da un valido ed eterogeneo gruppo di appassionati cinefili con alle spalle una comprovata esperienza nel campo dell'informazione cinematografica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -