mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeApprofondimentiRussell Crowe: 10 curiosità sull'attore neozelandese

Russell Crowe: 10 curiosità sull’attore neozelandese

Il neozelandese Russell Crowe, nato il 7 Aprile del 1964 a Wellington, è uno dei più grandi attori dei nostri tempi e vanta interpretazioni  magistrali che gli sono valse molti premi, tra cui un oscar per Il Gladiatore. In attesa dell’uscita de Il Giorno Sbagliato, fissata per il 24 Settembre, vi proponiamo una serie di curiosità sul suo conto.

La fattoria

Crowe possiede una grande fattoria in Australia, vicino Coff’s Harbour, dove trascorre gran parte del suo tempo libero e dove raccoglie la famiglia per Natale. Qui alleva mucche di razza Angus, ma mai vi capiterà di mangiare una bistecca a marchio Crowe dato che l’attore ama così tanto questi animali da non riuscire a ucciderli. La fattoria è stata il luogo dove l’attore ha perso ben 18 kg per girare Il Gladiatore.

Quanto costa un Oscar!

Lavorare al film che lo ha portato all’Oscar gli è costato molto in termini di salute. È infatti vero che durante le riprese de Il Gladiatore, Crowe si sia rotto un osso del piede, incrinato un’anca e infine abbia perso la sensibilità dell’indice della mano destra. Inoltre ha rischiato di essere aggredito da una tigre durante le riprese delle scena all’interno dell’arena, dove da contratto doveva essere garantita una distanza di quindici metri tra l’attore e gli animali. Sfortunatamente l’attore è caduto vicino a una delle cinque tigri ma, prima che lo raggiungesse, è riuscito a svignarsela!

Che caratterino…

Sebbene in molti si siano fatti l’idea di Crowe come di una persona pacifica e pacata, purtroppo non è così. Da varie interviste, aneddoti sul set e vicende giudiziarie, viene fuori il ritratto di un uomo molto irruento ed impulsivo (d’altro canto si sta parlando di un Ariete). Basti pensare che nel 2005,  in un albergo di New York, preso da un attimo di ira, ha lanciato un telefono in faccia all’usciere , gesto che gli è costato l’arresto. Inoltre è diventata ormai storica la discussione sul set de Il Gladiatore tra l’attore e lo sceneggiatore William Nicholson: a Crowe non piaceva la battuta “E avrò la mia vendetta, in questa vita o nella prossima” e lo fece presente a Nicholson dicendogli che le sue battute erano spazzatura ma che lui, essendo il più grande attore al mondo, aveva la capacità di rendere bene anche i rifiuti.

Non solo attore

Russell Crowe, oltre che attore, è anche musicista. Ha iniziato negli anni ’80 con un gruppo rockabilly di nome Russ Le Roq, per continuare a cantare e suonare dal 1992 al 2005 nei 30 Odd Foot of Grunts, con i quali è salito nel 2001 sul palco di Sanremo. Il nuovo gruppo porta il nome di The Ordinary Fear of God , nato dall’amicizia con Alan Doyle, con cui ha fondato il collettivo Indoor Garden Party. Nel 2010, in occasione dell’uscita in Italia di Robin Hood di Ridley Scott, cantò in Piazza di Spagna insieme ad altri attori.

Un solo matrimonio

L’attore si è sposato una sola volta, nel 2003, con la cantante e attrice Danielle Spencer, rivelando in un’intervista di non aver avuto rapporti con lei duranti i tre mesi antecedenti il matrimonio perché il loro amore conservasse la purezza. Tuttavia nel 2018 i due hanno divorziato e Russell Crowe, per pagare le spese del divorzio, ha organizzato un’asta che ha intitolato “Russell Crowe: the Art of Divorce”, dalla quale ha ricavato quasi 3 milioni di dollari vendendo perlopiù cimeli cinematografici, come ad esempio il carro romano de Il Gladiatore o la corazza che indossava nella scena della sua morte nello stesso film.

Salmo canta Russell Crowe

“Dio mi parla nel sonno, dice “dividi le masse” /Conquista la folla come Russell Crow /Fatti una doccia di m***a da queste casse/Dimmi, hai mai sentito del Machete Flow?” sono i versi iniziali di una canzone del noto cantante rap italiano Salmo. Nel testo il cantante non parla dell’attore ma lo cita soltanto come l’eroe capace di conquistare la folla.

Crowe non farebbe più Il Gladiatore

L’attore ha più volte asserito nelle interviste che non si pente di aver interpretato il ruolo di Massimo Decimo Meridio, ma che oggi preferisce di gran lunga raccontare storie vere e che quindi non ricoprirebbe mai più un ruolo del genere.

I Love Social Network

Crowe è molto presente sui social network perché ritiene che siano i mezzi giusti dove esprimere le proprie opinioni e mostrare piccoli attimi della sua vita quotidiana. Del 6 giugno 2020 è il tweet in memoria di Ennio Moricone, salutato dall’attore così: “Grazie per tutti i grandi viaggi”.

L’amicizia con Joaquin Phoenix

Conosciutisi sul set de Il Gladiatore, i due attori, sebbene antagonisti nella pellicola, sono grandi amici. Phoenix in un’intervista ammise di essere stato trattato come un fratello da Crowe, soprattutto durante un periodo particolarmente difficile a causa della morte del fratello, River Phoenix, anch’egli attore, per overdose nel 1993.

Ancora sex symbol?

Certamente molti di noi si saranno accorti di come l’attore riesca a perdere e prendere peso molto facilmente; d’altro canto è una caratteristica del bravo interprete. Tuttavia, con il passare degli anni, gli scatti dei paparazzi ritraggono non più il sex symbol dei bei tempi passati, ma un uomo sulla cinquantina con una discreta pancia, un viso tondo e tanti chili in più. Basterà andare al cinema il 24 Settembre per vedere la rotondità di Russell Crowe (che per qualcuno rimane pur sempre sexy anche con la pancetta).

Chiara Marchi
Chiara Marchi
La passione per il cinema nasce dopo la visione al cineclub Arsenale di Pisa di Metropolis di Fritz Lang, in quarta ginnasio | Film del cuore: C’era una volta in America | Il più grande regista: Billy Wilder | Attore preferito: Robert De Niro | La citazione più bella: "Nessuno è perfetto." (A qualcuno piace caldo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -